Gesù siede alla destra del Padre

3 - Gesù siede alla destra del Padre

 

Vi sono alcuni brani nel Nuovo Testamento che indicano Gesù seduto alla destra del Padre; i Testimoni di Geova interpretano male il significato di questi passi, in quanto per loro sedere alla destra di qualcuno indica una inferiorità.

In realtà bisogna leggere i passi nel contesto in cui sono stati scritti; quindi nella concezione ebraica, cosa significava sedere alla destra di qualcuno?

Sedere alla destra di qualcuno significava avere la stessa natura, la stessa dignità e lo stesso potere di colui che siede al centro; Gesù, essendo seduto alla destra del Padre ha la stessa dignità, potenza e natura di Dio Padre. Analizziamo alcuni passi nei quali è chiaro questo concetto.

Mt 26, 57. 63-65: Ora quelli che avevano arrestato Gesù, lo condussero dal sommo sacerdote Caifa, presso il quale si erano riuniti gli scribi e gli anziani. Ma Gesù taceva, Allora il sommo sacerdote gli disse: Ti scongiuro, per il Dio vivente, perché ci dica se tu sei il Cristo il Figlio di Dio.

Tu l'hai detto, gli rispose Gesù, anzi io vi dico: d'ora innanzi vedrete il Figlio dell'uomo seduto alla destra di Dio, e venire sulle nubi del cielo. Allora il sommo sacerdote si stracciò le vesti dicendo: Ha bestemmiato! Perché abbiamo ancora bisogno di testimoni? Ecco avete udito lo bestemmia.

Il sommo sacerdote chiede a Gesù se egli è davvero il Figlio di Dio e il Cristo; Gesù risponde di sì, affermazione grave perché il Cristo (che significa unto) era atteso dagli ebrei e, secondo il loro pensiero, doveva venire in gloria e potenza; ma l'affermazione che scatena l'ira del sommo sacerdote e gli anziani è quella successiva, ovvero quando Gesù afferma che Egli siederà alla destra del Padre, dicendo apertamente che è di natura divina, cosa che fa stracciare le vesti al sommo sacerdote e fa gridare alla bestemmia tutto il sinedrio.

At 7, 55-57: Ma Stefano, pieno di Spirito Santo, fissando gli occhi al cielo vide la gloria di Dio e Gesù che stava alla sua destra e disse: Ecco, io contemplo i cieli aperti e il Figlio dell'uomo che sta alla destra di Dio. Proruppero allora in grida altissime turandosi gli orecchi; poi si scagliarono tutti insieme contro di lui.

Stefano, primo martire della Chiesa, viene ucciso perché dice di aver visto Gesù alla destra di Dio, affermazione che per i suoi assassini suona come una bestemmia al punto che si tappano le orecchie per non sentirla; la divinità di Gesù è per loro una bestemmia.