Mi chiamo Lara,

sono madre di due ragazzi di 19 e 15 anni.

Ho sofferto così tanto nella vita, in un modo così profondo, che solo il grande amore di Dio ha potuto, col Suo Calore, riequilibrare il mio sistema nervoso… 

Nei miei primi ricordi vedo mia madre “impazzita”… Lei, una donna “sola”, senza genitori che  non è riuscita a gestire la vita con mio padre (anch’egli vittima di un’immensa solitudine) che, in gioventù, soffocato dalla solitudine, poverino, ha preso tutti i Vizzi della carne…

Ricordo mia madre quando è crollata (poverina anche lei…) Io, piccolina e piena di paura e di solitudine, sono crollata appresso a lei... Sono cresciuta senza sapere niente di niente, senza confrontarmi mai con nessuno, soprattutto quando avevo dei dubbi. 

Non avevo nessuno che si prendeva cura della mia mente e del mio ragionamento, che mi insegnasse a distinguere fra bene e male, giusto e sbagliato. 

Mio padre poteva darci solo il “suo pensiero”, era tutto quello che aveva per noi. 

Ero diventata una ragazza senza personalità, senza spina dorsale e tutto ciò che mi veniva offerto lo facevo, senza sapere che c’erano delle conseguenze, sia positive che negative. 

Per me era normale la droga in casa, i tradimenti, le botte… Era normale fare finta di niente per il quieto vivere, non ribellarsi, non reagire… 

Ero vittima del diavolo che mi aveva rubato il ragionamento e mi possedeva sempre di più con il “non pensare”.

Oggi vedo quante cose si sono realizzate da quando ho incontrato Gesù… Non l’ho visto di persona, ma attraverso un’amica, Anna, anche lei peccatrice convertita e risanata nell’anima e nel corpo, e che si accorse subito dei miei gravi problemi. 

Piano piano mi parlava di Gesù… Che mi voleva bene e che non permetteva più che io restassi in quella grotta buia del mio stato. 

Dolcemente… mi ha riequilibrata, amandomi, prendendosi cura di me, donna curva, rimasta incatenata per 18 anni. Anche io sono stata legata da questo male di stirpe e appena mi allontano dalla Grazia la mia tendenza a stare “curva” si riaffaccia subito

Gesù mi ha dato la cura per la mia anima, mi ha dato Sua Madre, Maria, che adesso è anche mia.  Si, anche io ho una mamma; non La vedo di persona ma dietro ogni gesto d’amore, con quelle mani d’amore che sono diventate azioni per me, per gli altri, per quelli che soffrono lo stesso stato d’animo che ho sofferto io stessa...

Mercoledì 10 novembre 2010

Lara